I CHIOSTRI DI SAN PIETRO


Finanziato attraverso l’ASSE 6 “Città attrattive e partecipate” del POR FESR 2014-2020, i Chiostri di San Pietro rientrano, come luogo ideale, nella strategia di sviluppo urbano del comune di Reggio Emilia. Nel 2017 sono iniziati i lavori, terminati nel nel 2019. 3 milioni di euro stanziati dal Por Fesr europeo, 1,2 milioni dal Comune. In particolare, per riqualificazione e restauro il finanziamento è stato di 2,7 milioni di euro; per la realizzazione del Laboratorio aperto di 1,2 milioni di euro. Infine, circa 300mila euro sono andati alla promozione del complesso e delle sue attività. A dirigere l’intervento ZAA Zamboni Associati Architettura, sotto la supervisione della Soprintendenza. Lorem ipsum Lorem ipsum Lorem ipsum Lorem

Il luogo vuole potenziare le politiche e le attività culturali, in una dimensione nazionale e internazionale. Già sede di manifestazioni, come Fotografia Europea, i Chiostri possono ambire a diventare la quinta naturale di iniziative culturali, in grado di aumentare ulteriormente l’attrattività complessiva della città. Grande attenzione allo sviluppo e alla sperimentazione per nuovi modelli di produzione di valore, sia sociale che economico, attraverso un lavoro di riqualificazione che ha portato alla creazione di un Laboratorio Aperto. Luogo di studio per un centro di sperimentazione di modelli di economia collaborativa e di innovazione sociale e tecnologica aperta a tutti gli interlocutori della città e del territorio.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82