Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

DAL PALAZZO DEGLI SPECCHI ALLE CORTI DI MEDORO: UN RISCATTO SOCIALE LUNGO 30 ANNI

29 Settembre @ 9:00 am - 1:00 pm

All’inizio degli anni Duemila si fa largo nel nostro paese, la convinzione che a fianco dell’edilizia popolare possa essere rilanciata la cosiddetta edilizia sociale, sull’onda di quello che era avvenuto nel triennio precedente con le cooperative che costituivano per la vendita convenzionata e per l’affitto. Questa volta, a prendere il posto delle cooperative sono i fondi immobiliari proposti soprattutto da fondazioni bancarie che vogliono valorizzare l’enorme patrimonio immobiliare a disposizione. Questi tipi di intervento edilizio, concepiti non certo per sostituire l’ERP bensì per rispondere agli alti prezzi di mercato grazie a canoni calmierati per i nuovi ceti urbani (ad esempio, studenti universitari, “single” con lavori a tempo determinato, giovani coppie con redditi incerti) si diffondono in tutto il Paese. A Ferrara, tra Comune e ACER, vengono create le condizioni per utilizzare lo strumento del fondo immobiliare chiuso, che si avvale della presenza della Cassa Depositi e Prestiti, quale unico strumento che può porre fine al degrado dell’area sud della città, denominata “Palaspecchi” dal nome e dalle facciate “a specchio” dell’enorme complesso immobiliare di fine anni Ottanta, abbandonato da tempo.

Dopo una prima esperienza di social housing totalmente pubblica (Comune di Ferrara/ACER) in Via G. Bianchi, dove sono stati realizzati 43 alloggi tramite un processo di rigenerazione urbana (demolizione-ricostruzione), l’intervento sull’ex direzionale pubblico di via Beethoven detto appunto “Palazzo degli Specchi”, ha consentito la ristrutturazione di gran parte del complesso esistente e la successiva disponibilità di case a costi accessibili, destinate alle famiglie non in grado di soddisfare sul mercato le proprie esigenze abitative, ma con redditi superiori a quelli che danno diritto alle assegnazioni dell’Edilizia Residenziale Pubblica (la cosiddetta “fascia grigia”).

L’area di proprietà privata della Società Ferrara 2007 era assoggettata ad un piano di recupero di iniziativa pubblica che prevedeva la realizzazione di funzioni diversificate, ma non del tutto definite, per un totale di 48.500 mq di superficie lorda. L’intervento di social housing – preceduto da uno studio sulla domanda di ERS a Ferrara condotto da Nomisma, che ha confermato la necessità di alloggi a canone calmierato in città – è stato realizzato da un fondo immobiliare dedicato, di cui ACER è entrata a far parte, che si è avvalso delle risorse rese disponibili dal FIA (Fondo Investimenti per l’Abitare) di Cassa Depositi e Prestiti. L’ipotesi progettuale di riqualificazione del complesso esistente è intervenuta sulla gran parte delle superfici complessive, con la realizzazione di un nuovo quartiere comprendente uno studentato da 150 posti letto, servizi e mix abitativo quasi esclusivamente di edilizia sociale per complessive 233 unità di cui tre quarti circa sono stati destinati alla locazione a lungo termine, e la restante parte alla vendita, oltre a spazi per attività commerciali nei piani terra degli edifici del quadrilatero. Questo accordo con il costruttore, sull’utilizzo dei Criteri Ambientali Minimi (Decreto MATTM dell’11 ottobre 2017) per il riciclo dei rifiuti da demolizione, con percentuali di recupero che hanno superato il 95% del totale del materiale inerte demolit, pari a 18.000 tonnellate. Questi importanti risultati, certificati da uno studio di Nomisma/AIRIS nel 2018, saranno oggetto di una prossima pubblicazione.

L’importo complessivo dell’intervento è stato di 43,9 milioni di Euro.

Il completamento della rigenerazione del comparto dell’Ex Palaspecchi sulle aree non interessate dall’intervento con fondi FIA, è stato candidato dal Comune di Ferrara nel marzo 2021 al Programma Innovativo Qualità dell’Abitare (PINQUA). La candidatura prevede la ristrutturazione degli edifici attualmente in condizioni di abbandono e la realizzazione di un’ulteriore quota di alloggi ERS (circa 50 alloggi) e la rifunzionalizzazione degli edifici a destinazione sportiva esistenti, anch’essi in condizioni di abbandono, oltre ad alcuni importanti interventi infrastrutturali.


Leggi la locandina 

Dettagli

Data:
29 Settembre
Ora:
9:00 am - 1:00 pm
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara
Sito web:
http://ordinearchitetti.fe.it/ordine/

Luogo

Via L.V. Beethoven, 21 H