Ex-Seminario Vescovile


Nato come luogo di formazione per i sacerdoti della città, l’edificio conserva la sua funzione originaria ospitando oggi il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane (DESU) e il Centro e-learning di Ateneo. Il Seminario vescovile di Reggio Emilia si conferma in questo modo  il “Terzo Polo Universitario” reggiano, dopo la sede di Palazzo Dossetti e il Campus San Lazzaro, e costituisce un importante tassello all’interno della strategia edilizia dell’Università di Modena e Reggio Emilia. 

Il complesso del Seminario, inaugurato nel 1954, è un’opera di grande pregio architettonico dell’architetto Enea Manfredini (1916-2008), protagonista assoluto del movimento razionalista italiano e della ricostruzione postbellica della città di Reggio Emilia. L’architettura razionalista è caratterizzata dall’eliminazione degli apparati decorativi, dalla semplificazione delle forme verso volumi puri, l’utilizzo di colori primari, con dominante del bianco, e dall’uso di materiali moderni, come il cemento armato, il vetro e l’acciaio.

Seminario int